Club Spider Alfa Romeo

 

 

FRITTURA D'OLIO

 

Il coperchio in lega leggera del motore 2000 TS è molto bello esteticamente. Le scritte in rosso, la grafica delle otto candele, fanno del motore un'opera da mostrare (una più accurata pulizia rispetto a quello fotografato lo renderebbe ancora più brillante). Purtroppo nasconde un difetto.

   

Il problema nasce dalla posizione del tappo di rabbocco olio posizionato su una superficie spiovente verso il centro del motore con una fessura che lascia filtrare l'olio sotto quel coperchio tanto bello.

 

Un benzinaio maldestro potrebbe far arrivare alle punterie elettroniche nascoste sotto il coperchio, un po' d'olio (o un litro intero) senza che si abbia la minima percezione dell'accaduto

 
 

Il consiglio è semplice: bisogna occasionalmente (necessariamente all'acquisto di un usato) effettuare un controllo sollevando il coperchio.

Si devono svitare 6 bulloni con apposita chiave a brucola stellata. Sotto il coperchio si vedono le quattro bobine delle punterie elettroniche posizionate direttamente sopra le candele principali ognuna della quali comanda anche una candela secondaria di un altro cilindro. Se non ci sono grosse infiltrazioni d'olio ci si può fermare qui. La foto sottostante mostra una situazione trovata dopo 20.000 chilometri, con tre rabbocchi  olio effettuati con la massima cura (vedi consiglio). Una sana velatura di grasso è naturale anche perché lo spazio è comunicante a destra  (dell'auto) con le cinghie (c'è una piccola finestra) e a sinistra con il vano motore. Se trovate molta presenza di olio potete proseguire a smontare le punterie. Prima però prendete nota della sistemazione, la bobina n°1 (quella più vicina alle cinghie) comanda la candela principale 1 e la candela secondaria n° 4, e così via. Notate anche che la candela secondaria segue lo stesso schema riportato sul coperchio, sempre verso il centro del motore, così nel cilindro 1 e 2 la candela secondaria è sulla sinistra della principale ma nel cilindro 3 e 4 è sulla destra (sempre riferito alla macchina), ma non preoccupatevi perché è impossibile sbagliare, per la lunghezza dei cavi  la loro posizione è unica (non staccate le fascette che li tengono serrati insieme).

Con due bulloni a brucola si smonta la prima bobina, alzandola si vede che il condotto che porta alla candela è protetto da una guarnizione che fa da tappo e dovrebbe impedire il passaggio di qualsiasi cosa. Pulite ed asciugate con aria compressa e un telo che non lasci peli. Le candele vanno strette con chiave dinamometrica e vi consiglio di non toccarle.

Nella foto seguente si vede bene come condotto di rabbocco olio sia vicino alle candele ma senza alcuna paratia di protezione che possa trattenere eventuali sgocciolamenti esterni. Vi consiglio comunque di lasciare il tappo dell'olio al suo posto mentre armeggiate con i bulloni, e se malauguratamente vi scappa dentro qualcosa non accendete il motore ma chiamate il carro attrezzi e portate l'auto dal meccanico.

Comunque il consiglio è di controllare solo le candela del primo cilindro per un motivo molto semplice. Se smontate anche la piastra su cui sono fissate le punterie e mettete a nudo il sottostante piano (che è il coperchio degli alberi a camme), si vede come fra il cilindro 1 e 2 c'è un rialzo realizzato a fusione che separa lasciando le altre candele salve da ogni allagamento d'olio. Si sarebbe potuto creare in fase di progettazione una analoga paratia intorno al tappo dell'olio!

 
 

Rimontate il tutto e serrate ben bene.

Dopo tutto questo lavoro vi verrà voglia di stare molto più attenti al prossimo rabbocco olio. Una semplice precauzione è quella di mettere uno straccetto fra il tappo dell'olio e il motore per coprire quella fessura incriminata.

 

 

 

home
home page