Club Spider Alfa Romeo

 

La storia della spider

 

ALFA ROMEO Bimotore

1935

 

La macchina più veloce del mondo

 

 

   

Alla ricerca della massima potenza la scuderia Ferrari costruì, su progetto di Luigi Bazzi e Arnaldo Roselli, n° 2 prototipi sperimentali con a bordo N° 2 motori. Invece di ripetere l'esperienza del Tipo A, stavolta i motori sono posizionati uno d'avanti e l'altro dietro. Nasce così la prima Alfa Romeo con un motore dietro il posto di guida. I motori sono  accoppiati con una frizione e l'auto può camminare anche con uno solo

Il primo prototipo ha due motori di 8 cilindri in linea, ciascuno di 2905 cc (68 * 100) per un totale di 5810 cc sovralimentati. Potenza totale 510 cv

Il secondo prototipo ha due motori di 8 cilindri in linea, ciascuno di 3165 (71 * 100) per un a totale di 6330 cc  sovralimentati. Potenza totale di 530 cv

Queste vetture hanno una grande potenza ma sono anche molto pesanti (1000kg) e a pieno carico supera i 1300 kg. I consumi sono molto alti e sono necessari due grossi serbatoi laterali con capacità di 240 litri e anche un enorme serbatoio dell'olio di 40 litri. La macchina è lunga 416 cm, passo di 280 cm, larghezza della carreggiata 138 cm sia anteriore che posteriore

Il peso della macchina non la fa essere competitiva nella formula Gran Prix (non rientra nemmeno nel peso massimo consentito) e quindi viene fatta gareggiare, come esordio, al Gran Premio di Tripoli il 12 Maggio 1935 (dove non c'è limite di peso) alla guida di Tazio Nuvolari. La macchina così realizzata risulta molto veloce sui rettilinei dove riesce a sorpassare tutti ma anche molto aggressiva sui pneumatici e durante la gara furono necessari ben 13 cambi relegando la vettura solo al quarto posto. Stesse problematiche nella gara del 28 Maggio dello stesso anno all'Avus di Berlino e alla fine il progetto fu abbandonato.

Prima del suo definitivo accantonamento  Ferrari, Nuvolari, e l'Alfa Romeo si presero una soddisfazione non da poco. Il 15 giugno 1935 sull'autostrada Firenze mare nel rettilineo di 8 km nei pressi di Altopascio, la Bimotore alla guida di Tazio Nuvolari conquistò il record di velocità mondiale. La velocità di punta arrivava a 360km/h e ufficialmente i tempi registrati sulla base del km lanciato hanno determinato le velocità di Km/h 330,275  e 313,428 media finale 321,428 km/h . Sulla base del miglio le velocità registrate sono di 310,983 e 336,252 con media finale di 323,125 Km/h. Velocità di tutto rispetto anche ai giorni nostri.

L'Alfa Romeo diventa così l'auto più veloce del Mondo

 

 

 

 

 

 

 

 

home
home page