ALFA SPIDER    3 la struttura

1 versioni - 2 il piacere4 meccanica - 5 elaborazioni

 

La forma estetica di una autovettura è importantissima, ma scoprire che sotto, oltre ad essere bella è anche intelligente, ti conforta sulla scelta fatta e ti fa intravedere una lunga e affiatata intesa.
Una struttura molto intelligente 

Assorbire gli urti e proteggere l'abitacolo.

Troppo spesso la funzione originaria del paraurti (che dovrebbe essere quella di parare gli urti) viene abbandonata prediligendo solo funzioni estetiche. Il paraurti si riduce ad un fascione sempre più fragile, elegante, pitturato eParaurti anteriore costoso. Ad assorbire l'energia dell'urto spesso sono gli organi meccanici del motore, subito dietro le mascherine cromate e la fanaleria troppo esposta. Anche per piccoli urti si deve sostituire tutto, anche il radiatore. La giustificazione è pronta: bisogna proteggere l'abitacolo per cui ben venga se si sfascia tutto il resto.


Finalmente sulla GTV e Spider si assiste ad un ben preciso progetto per assorbire gli urti e proteggere la macchina.
Il paraurti è rinforzato ed è fissato alla scocca tramite opportune piastre con puntoni.
I puntoni sono a rottura prestabilita in caso di urti molto violenti collassano all'interno dei longheroni o in opportuni scatolati ricavati nel bagagliaio. Qui si scarica tutta la forza assorbita dal paraurti aggirando il radiatore e altre parti meccaniche. La fanaleria principale anteriore è arretrata ed è protetta dal cofano motore dove due fori circolari permettono il passaggio della luce ed un cuscinetto in gommapiuma chiude l'intercapedine. Con questa sistemazione la fanaleria ha alte possibilità di salvarsi.

Questo non viene nemmeno nominato nelle pubblicità della macchina, ed è bello pensare che per l'Alfa Romeo tutto questo sia scontato!

 

 

Uno schema semplificato

 

 

  1. blocco motore

  2. radiatore

  3. scocca portante

  4. rinforzo paraurti che scarica le forze sui longheroni laterali

  5. paraurti

L'elevato grado di rigidezza della scocca conferisce alta sicurezza e guidabilità. Sulla spider la forza per deformazione torsionale fra i duescocca assi é di 40.000 Kgm/radiante, molto alto per una spider anche se solo la metà del valore del GTV. L'abitacolo è indeformabile e rinforzato da scatolati trasversali sotto del pavimento, da traverse anteriori a protezione della pedaliera e da paratia posteriore anti-intrusione. Sui montanti del del parabrezza sono inseriti tubi di rinforzo in acciaio ad alta resistenza diametro 28 mm spessore 4 mm.

All'interno della portiera sono state progettate robuste barre anti-Barre anti intrusione lateraleintrusione. Fra portiera e scocca è stato realizzata una particolare chiusura formata da un puntone fissato sulla scocca che, a portiera chiusa, si fissa saldamente in un apposito alloggio sul montante della portiera. Tale sistemazione aumenta la stabilità e la rigidezza della portiera che contribuisce alla rigidità totale della vettura.

Materiale Plastico è stato usato per molte superfici esterne che sono smontabili svitando semplici bulloni. Cofano anteriore, paraurti anteriore e posteriore, parafanghi anteriori e coprivano capote.
Il cofano motore ha una struttura molto rigida e pesante. E' una struttura molto grande che comprende la mascherina anteriore, i 4 fori per le luci anteriori, e parte dei parafanghi laterali. E' costruito in materiale composito KMC (resina poliestere e fibre di vetro al 25%). E' costruito con un guscio a due pezzi, quello interno ad alta resistenza strutturale e quello esterno

Il cofano motore aperto con una superficie liscia ad effetto lamiera adatta ad essere pitturata. Lo stampo dei due pezzi avviene con procedimenti di iniezione e compressione e vengono poi incollati con epossico bi-componente. Il cofano risulta avere un'alta resistenza agli urti, sufficientemente elastico e facile da riparare. Io spero di non verificarne mai il punto di rottura, ma immagino che fino a quel punto sia elastico, e che reagisca agli urti in maniera ideale. Purtroppo la parte più esposta è il profilo che ingloba lo scudetto Alfa Romeo. Profilo fine e fragile ma anche riparabile con vetroresina e stucchi 

L'impianto elettrico è realizzato in maniera ottimale. Non
Paratia ruba spaziosolo tutte le utenze finali sono collegate con prese "fast", ma l'impianto principale è anche sezionabile, dove sia necessario, con connessioni a bocchettoni a contatti plurimi. Scollegare una portiera è semplice e sicuro.
Il bagagliaio è piccolo, solo 147 dm3.Sulla paratia fra il vano
capote e il bagagliaio trovano posto, lato bagagliaio, la centralina Motronix , schede elettroniche e relè. Forse si poteva fare di più, in fase di progettazione, nel trovare Bagagliaiouna diversa sistemazione per non rubare ulteriore spazio al bagagliaio. Lo spazio rubato al bagagliaio si nota ancor di più sul GTV. In un primo momento avevo pensato che lo stretto bagagliaio fosse un tributo da pagare al vano capote, mentre osservando la sezione del coupe si vede la stessa intercasezione spider e GTV
pedine ruba-spazio Il bagagliaio deve contenere anche il ruotino di scorta . Per risparmiare spazio, la casa fornisce un "Tirekit" (bomboletta + compressore elettrico) per il gonfiaggio di emergenza che però funziona solo in presenza di piccoli fori.

 


 


1 versioni - 2 il piacere4 meccanica - 5 elaborazioni

la storia del logo - Vittorie - la storia della spider  - soci